Mia moglie Amanda

Mia moglie è pazza! E' convinta che stiamo insieme.

Archive for the ‘Senza categoria’ Category

Amanda, dov’è lo zucchero?

with 5 comments

Mia moglie AmandaAmanda: «Ma non lo fai un articolo sul blog per augurare buon Natale ai lettori?»
Nick: «Non credo al Natale»
Amanda: «Anch’io non credo all’orgasmo ma ti lascio provare comunque»
Nick: «Smettila, il Natale è solo una trovata per vendere giocattoli»
Amanda: «Ecco, allora regalamene uno, magari mi ricredo sull’orgasmo»
Nick: «Dove hai messo lo zucchero?»
Amanda: «Al solito posto»
Nick: «E quale sarebbe il solito posto?»
Amanda: «Quello dove lo metto sempre»
Nick: «Ascolta Amanda, ho solo voglia di prendermi un caffè zuccherato»
Amanda: «Certo, perché a te le cose semplici non piacciono, devi sempre complicarle, giusto?»
Nick: «E che c’entra questo adesso?»
Amanda: «C’entra! Eccome se c’entra. Perché non assapori le cose naturali?»
Nick: «Il caffè amaro sarebbe una cosa naturale?»
Amanda: «Ma tu non leggi mai tra le righe?»
Nick: «Amanda, chiedo troppo se mi volessi bere un bel caffè zuccherato? Adesso?»
Amanda: «Lo vedi come sei egoista? E a me non ci pensi?»
Nick: «Giuro, ti prometto solennemente che se mi dici dov’è lo zucchero… mentre bevo il caffè ti penso»
Amanda: «E poi che vuol dire che non credi al Natale? Il Natale c’è»
Nick: «Dove l’hai visto scritto? Nei bagni pubblici a Betlemme?»
Amanda: «Come se io dicessi di non credere nella domenica»
Nick: «La domenica c’è il campionato, è una questione seria»
Amanda: «Come se io dicessi di non credere alle meches»
Nick: «Amanda, per favore, mi puoi dire dov’è lo zucchero?»
Amanda: «Hai visto che disastro è successo a Luisa e Carlo?»
Nick: «Si sono sposati?»
Amanda: «Lei ha trovato lui a letto con la sua migliore amica»
Nick: «Questo perché lei non voleva dargli lo zucchero!»
Amanda: «Nick, tu mi tradiresti mai?»
Nick: «Qualche minuto fa ti avrei detto di no»
Amanda: «Lo vedi come sei? Sei un bastardo!»
Nick: «Ok, sì, lo hai scoperto, sono un bastardo»
Amanda: «Che fai adesso?»
Nick: «Esco, vado al bar»
Amanda: «A prendere il caffè zuccherato?»
Nick: «No, a tradirti con la barista!»
Amanda: «Almeno è bella?»
Nick: «Non lo so, a me basta che abbia lo zucchero!»
Amanda: «Una volta con me usavi la Nutella, adesso lo zucchero… ma dove lo metti lo zucchero?»
Nick: «Ce lo cospargiamo nelle mutande, tu sapessi che goduria. Amanda lo metto nel caffè lo zucchero! Nel caffè! Hai presente quella bevanda che viene bevuta in tre quarti di mondo?»
Amanda: «Beh, potevi dirlo che dovevi metterlo nel caffè. E’ lì lo zucchero»
Nick: «Non lo voglio più»
Amanda: «Ma ti accorgi come cambi idea facilmente?»
Nick: «Facilmente è il modo in cui avrei voluto passare questo lunedì»
Amanda: «E’ domenica, Nick»
Nick: «Cazzo, il campionato!»

Written by Nick Biussy

24 dicembre 2013 at 13:07

Pubblicato su Senza categoria

Chissà se i soldi danno la felicità

leave a comment »

Amanda: «Chissà quale sarà il segreto della felicità»felicita
Nick: «Fare l’amore»
Amanda: «Dico sul serio!»
Nick: «Scusami se a volte sconfino nella fantascienza, hai ragione»
Amanda: «Chissà se i soldi danno la felicità»
Nick: «Se non la danno ti somigliano»
Amanda: «Ma perché pensi sempre al sesso?»
Nick: «Al sesso? io? Ma che petting dici?»
Amanda: «Quelli che ne parlano sempre è perché non lo fanno!»
Nick: «Appunto, fammi smettere di parlare di sesso»
Amanda: «A volte penso a cosa farei se avessi 1 milione di euro»
Nick: «Mi tradiresti con uno ricco»
Amanda: «Per quello basta molto meno di 1 milione»
Nick: «Ah, è una questione di soldi? Dimmi quanto vuoi!»
Amanda: «Cretino abbiamo il conto in comune! Ma dimmi come mai questa barba lunga!»
Nick: «Ho deciso che mi rado solo dopo aver fatto l’amore»
Amanda: «A giudicare dalla lunghezza hai la barba di 2 mesi e noi non lo facciamo da 5»
Nick: «…»
Amanda: «Nick, mi hai tradita? Dimmi la verità! Non ti uccido, giuro»
Nick: «Chi io? Naaaa, e perché mai dovrei? Anche Tom Hanks in Cast Away è rimasto anni senza far sesso»
Amanda: «Nick, non fare il cretino, dimmi la verità»
Nick: «Sai… ci sono tante belle ragazze che mi dicono che sono figo»
Amanda: «Allora sono tranquilla»
Nick: «Perché?»
Amanda: «Perché se ti dicono così vuol dire che ancora non vi siete incontrati»
Nick: «Ah ah ah, simpatica, mi sto sbuzzando dalle risate»
Amanda: «Non ridere troppo che sembri un Bobble Head»
Nick: «Cos’è un Bobble Head?»
Amanda: «Quei piccoli pupazzi che muovono testa»
Nick: «Ecco cosa facevi invece di frequentare la scuola guida, eri al corso di simpatia»
Amanda: «Non te la sarai mica presa?»
Nick: «No, no, tranquilla. Sono mesi che non me la prendo»
Amanda: «E che palle! Dai, sdraiati, facciamolo»
Nick: «Mi piaci quando sei spontanea»
Amanda: «Magari scopro che la felicità e far l’amore col proprio marito, proviamo»
Nick: «Sai che faccio io? Esco!»
Amanda: «Ma dove vai?»
Nick: «Vado a comprarmi un pettine per la barba»

Written by Nick Biussy

18 novembre 2013 at 20:36

Pubblicato su Senza categoria

Sono anni che mia moglie mi boicotta, ma nessuno ne parla.

with 2 comments

Mia moglie AmandaSono anni che mia moglie mi boicotta ma nessuno ne parla. Mi boicotta a favore di altro. Non importa questo altro cosa sia, un uomo, una serie TV o Angry Birds, qualsiasi cosa va bene tranne me. Se io fossi Dio lei sarebbe certamente atea, se fossi cibo sarebbe anoressica, se fossi foco sarebbe un pompiere. Volevo scrivere una lettera a Repubblica, per denunciare questa sua condotta, ma mi sono ricordato di non essere Papa, per lo meno fino a questo momento, e quindi ho desistito. Sarebbe andata a raddrizzare la Concordia da sola, a mani nude, piuttosto che ‘drizzare’ me. Eppure a me sembra di essere un buon marito: non le racconto niente dei miei tradimenti, faccio andare lei a buttare la pattumiera per farla sentire utile ed ho tolto specchi e bilance da casa. Intendiamoci, io sono fico, simpatico, intelligente e soprattutto modesto, non capisco quindi questo suo agire. Devo ammettere che qualche miglioramento però lo intravedo, non sono pessimista, l’altra sera mentre eravamo a letto, con la mia solita dolcezza, le chiesi: “Amore, scopiamo?” e non mi disse di no ma rispose: “Sì, prima voglio finire il libro, poi sono tua”. Aveva appena iniziato a leggere Guerra e Pace in versione originale. Che poi mia moglie non è cattiva… è solo che si dimentica di fare l’amore con me.

Written by Nick Biussy

27 settembre 2013 at 19:33

Pubblicato su Senza categoria

Mi fai fare la doccia in pace?

with 4 comments

Mia moglie AmandaAmanda: «Perché ti stai facendo la doccia?»
Nick: «Sai, è un’usanza moderna, ha preso piede dopo il Medioevo»
Amanda: «Davvero? Sei simpatico come un monologo di Sgarbi»
Nick: «Quindi più simpatico di un tuo monologo»
Amanda: «Riformulo. Perché ti stai facendo NU-O-VA-MEN-TE la doccia? Visto che l’avevi già fatta stamani?»
Nick: «Ma un po’ di privacy si può avere?»
Amanda: «Non preoccuparti, sono sprovvista di microscopio, non riesco a vedere il tuo arbusto caduto in disgrazia»
Nick: «Ieri sera non dicevi così però, quando urlavi di piacere»
Amanda: «Mi avevi pestato un piede e mi sono svegliata di soprassalto»
Nick: «Ma se dicevi “Sì, sì, sì”»
Amanda: «Stavo sognando. Una sconosciuta per strada mi chiedeva: “Ma tuo marito è quello basso, peloso e che veste come un chiwawa?”»
Nick: «Mi fai fare la doccia in pace?»
Amanda: «Ma sì, fatti la doccia, che è l’unica cosa rimasta che mentre te la fai… si bagna»
Nick: «ESCI»
Amanda: «Esco solo se mi dici dove devi andare dopo la doccia»
Nick: «Incontro amici»
Amanda: «Vengo anch’io!»
Nick: «Ah, adesso vorresti venire anche tu? Ieri sera dovevi farlo, invece di dormire!»
Amanda: «Non è certo colpa mia»
Nick: «Ma non ti viene mai voglia di provare nuove esperienze?»
Amanda: «Sì, quella del divorzio!»
Nick: «Ah ah ah, Amanda che simpatica umorista! Comunque non puoi venire»
Amanda: «E perché?»
Nick: «Perché non conosci nessuno dei miei amici»
Amanda: «E me li presenti, no?»
Nick: «E chi sono Pippo Baudo?»
Amanda: «Vado a cambiarmi, vengo anch’io»
Nick: «Sì, ma cambiati con una più simpatica!»
… 30 minuti dopo …
Amanda: «Sono pronta, andiamo?»
Nick: «Ehmm… hanno chiamato, dicono che non possono più uscire»
… continua …

Written by Nick Biussy

27 giugno 2013 at 09:35

Pubblicato su Senza categoria

Voglio fare l’amore

with one comment

Voglio fare l'amoreNick: «E se lo spazio avesse più di 3 dimensioni?»
Amanda: «Non fare queste domande, che le dimensioni con te non sono state benevoli»
Nick: «Ma se in auto riesco a toccare il pedale del freno senza usare i piedi!»
Amanda: «Infatti tamponiamo sempre»
Nick: «Tampono solo per farti smettere di parlare»
Amanda: «Sì, io parlo, ma tu non mi ascolti»
Nick: «Dici sempre le stesse cose, sono più interessanti le previsioni del tempo»
Amanda: «Cretino, che mi devi dire? Che ho fretta»
Nick: «Voglio fare l’amore»
Amanda: «Fai pure, tanto sto uscendo»
Nick: «Con te voglio fare l’amore, con te!»
Amanda: «E come mai questa novità?»
Nick: «Così, a volte mi prende la vena Vintage»
Amanda: «Ho 5 minuti, ce la facciamo?»
Nick: «No! Non ce la facciamo»
Amanda: «Ok. Sono stanca dei tuoi continui No, ne prendo atto»
Nick: «Senti una cosa, vai. Dovevi uscire? Esci»
Amanda: «Io faccio quello che mi pare. Resto a casa»
Nick: «Allora lo facciamo? Guarda la lunghezza della mia eccitazione»
Amanda: «Senti mandingo incompreso, calmati»
Nick: «Ok, basta»
Amanda: «Ecco, il secondo No nel giro di 2 minuti. Mi dovrò trovare un amante»
Nick: «Brava, questa volta trovalo intelligente»
Amanda: «Come faccio a capire se lo è?»
Nick: «Se viene con te non lo è»
Amanda: «Simpatico. Hai già mandato il curriculum a Zelig?»
Nick: «No, ma stavo per chiamare Chi l’ha visto»
Amanda: «Come mai?»
Nick: «Per vedere se qualcuno ha avvistato la tua travolgente carica sensuale»
Amanda: «Per strada si fermano sempre tutti a guardarmi»
Nick: «Sì, quando parcheggi. Ho visto anche i video su Youtube»
Amanda: «Ah sì? L’hai visto l’ultimo?»
Nick: «Quello in cui tenti di parcheggiare all’Esselunga con il parcheggio vuoto?»
Amanda: «Sì, quello»
Nick: «Ho visto i primi 15 minuti, era troppo lungo ed ho mollato. Ero arrivato a quando capivi come inserire la retromarcia. Credo di essermi perso il meglio»
Amanda: «Certo che se tu fossi più romantico, forse, io potrei essere meno fredda»
Nick: «Ma se tornando a casa ti ho comprato anche i fiori due giorni fa»
Amanda: «Sì, peccato che rientrando mi hai detto: “ah amore, ti ho comprato dei fiori, li ho dimenticati in macchina, te li vai a prendere?»
Nick: «Dici che potevo mandare nostro figlio a prenderli?»
Amanda: «Esco, perché se resto a casa ho paura di romperti qualche piatto in testa»
Nick: «Brava, che poi senza piatti come potremmo mai mangiare quei stupendi sofficini che cucini tutte le sere»

Written by Nick Biussy

7 giugno 2013 at 09:55

Pubblicato su Senza categoria

Hai comprato il latte?

with 6 comments

Amanda: «Hai comprato il latte?»Mia moglie Amanda
Nick: «Il latte?»
Amanda: «Sì, ho detto latte, elle a doppia ti e»
Nick: «Ho capito, non sono mica scemo»
Amanda: «Già, è solo apparenza»
Nick: «Ti vorrei ricordare che ho un QI di 160, io»
Amanda: «Ma se non hai ancora capito da quale parte taglia il coltello!»
Nick: «Vogliamo fare una prova?»
Amanda: «…a volte mi chiedo perché ti ho sposato»
Nick: «Guarda, è una delle mie 3 domande preferite»
Amanda: «E le altre due?»
Nick: «Perché quel giorno in chiesa c’eri pure tu, e perché eri vestita di bianco»
Amanda: «Ti faccio una promessa. Quando la capisco ti mando un SMS»
Nick: «Ti do il numero?»
Amanda: «Non c’è bisogno. Guardo nel gruppo “mariti” e mando il messaggio al primo che trovo»
Nick: «Ma perché quanti mariti hai?»
Amanda: «Cretino, ero ironica. Ce l’ho il tuo numero!»
Nick: «Ma se è mio perché ce l’hai tu?»
Amanda: «Continua, che tra poco vinci l’Oscar alla carriera»
Nick: «Comunque ho anche i superpoteri»
Amanda: «Sì, infatti diventi invisibile tutte le volte che c’è da fare le pulizie»
Nick: «Non voglio sminuirti mostrandoti che sono più bravo io»
Amanda: «Ma se non sai nemmeno a cosa serve una scopa!»
Nick: «Pensavo fosse il tuo mezzo di locomozione per il 6 Gennaio. No?»
Amanda: «Lo hai comprato il latte, sì o no?»
Nick: «Ma questa è la domanda di prima. Me l’hai già fatta!»
Amanda: «Sì, ma tu non hai ancora risposto»
Nick: «Ah, non ho risposto?»
Amanda: «Esatto, e questo mi fa pensare che tu non l’abbia comprato»
Nick: «Ecco, le solite deduzioni femminili»
Amanda: «Te lo chiedo per l’ultima volta, dopo chiamo tua mamma e le dico dei dvd porno che hai sotto il letto»
Nick: «Quale letto?»
Amanda: «…»
Nick: «Che fai?»
Amanda: «Sto facendo il numero di tua madre»
Nick: «Ok. Chiudi. Ti rispondo»
Amanda: «Sentiamo»
Nick: «Me lo sono dimenticato»
Amanda: «Bene!»
Nick: «Grazie, ma allora non dovevo comprarlo?»
Amanda: «Ho detto BENE per dire MALE»
Nick: «Ah, bene. Cioè… male»
Amanda: «Presumo che questo dialogo andrà sul blog, vero?»
Nick: «Vero»
Amanda: «Allora mettici anche che sei un cretino»
Nick: «Alcune cose le ometto»
Amanda: «Ti conviene non omettere niente… ricordi i DVD di prima?»
Nick: «Ok, mi hai convinto»
Amanda: «Ed ora vai a comprare il latte»

Written by Nick Biussy

31 maggio 2013 at 09:02

Pubblicato su Senza categoria

Lo chiamiamo Ugo

leave a comment »

Mia moglie AmandaNick: «Amò, vorrei fare una cosa»
Amanda: «Non dirmi che vuoi fare l’amore anche quest’anno!»
Nick: «…vorrei aprire un nuovo Blog»
Amanda: «Dove?»
Nick: «Su internet, dove secondo te?»
Amanda: «Cazzo! Pensavo al centro commerciale!»
Nick: «Dici che me lo fanno aprire lì?»
Amanda: «Cretino dicevo dove? Su WordPress, su Blogspot, su che piattaforma? E poi che ci metti in questo Blog?»
Nick: «Vorrei metterci le nostre conversazioni»
Amanda: «E tu pensi che le nostre conversazioni interessino a qualcuno?»
Nick: «Non lo so, ma almeno poi posso mandare il link del blog all’avvocato divorzista»
Amanda: «Bravo, mettici anche le foto di te nudo così capirà anche che non abbiamo mai potuto consumare il matrimonio»
Nick: «Simpatica. Ma come lo chiamo?»
Amanda: «Cosa? L’avvocato? Non hai il suo numero?»
Nick: «Il blog! Il blog! Stiamo parlando del blog»
Amanda: «Ugo»
Nick: «Sì, certo. E’ pieno di blog che si chiamano Ugo»
Amanda: «Appunto! E’ originale»
Nick: «Sarà anche originale ma non c’entra niente!»
Amanda: «Vabbeh, anche noi due, insieme, non c’entriamo niente, eppure ci siamo sposati»
Nick: «Ecco, appunto. Ho già fatto questo tipo di errore una volta, non voglio rifarlo»
Amanda: «Ma sì, apri un blog, continua a fare cose inutili»
Nick: «Io faccio cose inutili?»
Amanda: «Sì»
Nick: «Ad esempio?»
Amanda: «Twitti, chatti, tagghi»
Nick: «Questo lo fai anche tu!»
Amanda: «Ah sì? Però io non mi mangio le unghie. Me lo spieghi perché ti mangi le unghie?»
Nick: «Perché vista la tua abilità in cucina sono la cosa più saporita che posso mangiare»
Amanda: «Ah sì? Anche tu in cucina sei pessimo. La carbonara che hai fatto ieri faceva schifo!»
Nick: «Ma se mi hai detto che ero stato bravissimo»
Amanda: «Che vuol dire? Anche a letto ti dico così. Che ci credi davvero?»
Nick: «A letto? Guarda che se sei stata a letto con qualcuno negli ultimi 3 anni sicuramente non ero io»
Amanda: «Sì, può essere che non eri tu, infatti l’ultima volta ho raggiunto l’orgasmo»
Nick: «Allora non eri a letto, eri a fare shopping»
Amanda: «Senti, non voglio litigare, chiedi scusa e faccio finta di niente»
Nick: «A chi devo chiedere scusa?»
Amanda: «Alla vicina»
Nick: «E perché?»
Amanda: «Cretino, a me, a me devi chiedere scusa»
Nick: «E poi la smetti di essere così aggressiva?»
Amanda: «Ma certo»
Nick: «Scusa»
Amanda: «Ok. Il blog chiamalo come ti pare, però non ci mettere proprio tutto tutto quello che ci diciamo»
Nick: «Ma noooo» …. (ahahahaha)

Written by Nick Biussy

16 maggio 2013 at 12:44

Pubblicato su Senza categoria